sei in: home page » Binari: un documentario su quello che è ed è stato il treno Stampa

Binari: un documentario su quello che è ed è stato il treno

11/04/2018
Un documentario su quello che è ed è stato il treno
Un documentario su quello che è ed è stato il treno

Mercoledì 18 aprile alle 20.30 sarà presentato in anteprima al Cinema Ariston, in viale R. Gessi 14 a Trieste, il documentario “Binari” di Diego Cenetiempo, un progetto del Laboratorio Regionale di Educazione Ambientale (LaREA) di Arpa FVG, prodotto da La Cappella Underground in collaborazione con Pilgrim Film e A_Lab.

Interverranno per l’occasione Luca Marchesi - direttore generale di Arpa FVG – e Sergio Sichenze - responsabile de LaREA-Arpa. Saranno inoltre presenti il regista Diego Cenetiempo e lo sceneggiatore Paolo Fedrigo. L’incontro sarà moderato dal giornalista Pietro Spirito (Il Piccolo).

Binari rientra nel progetto MediatecAmbiente avviato da Arpa con il sistema delle Mediateche regionali, che si pone l’obiettivo di fornire spunti di riflessione, coniugando ambiente e territorio, intercettando i bisogni della nostra società.

Binari è una riflessione sulla mobilità sostenibile, sui mezzi collettivi di trasposto. Il documentario presenta tre storie vere, nate lungo i tratti delle linee ferroviarie secondarie o abbandonate, con protagonisti Katia, Emilio e Michele, che raccontano quello che è ed è stato il treno. Tre storie che si intrecciano diventando un unico racconto, in un mondo fatto di suoni, rumori, persone. Un vero microcosmo rappresentativo della società in cui viviamo.

Il documentario è stato selezionato al XXI Festival CinemAmbiente, che si terrà a Torino dal 31 maggio al 5 giugno. La proiezione è ad ingresso gratuito fino ad esaurimento dei posti disponibili.

 

Produzione: La Cappella Underground (Italia, Slovenia, Croazia), 2018

Katia è una pendolare e percorre ogni giorno in treno 46 km per andare al lavoro. Essere pendolare per lei significa incontrare persone, ascoltare storie, leggere, incrociare sguardi e racconti, raccogliere immagini del paesaggio che solo il treno sa regalare. Per questo dal 2011 gestisce un blog che racconta la sua esperienza di pendolare.

Emilio è un insegnante, scrittore e ciclo-viaggiatore. Ha deciso di percorrere per la prima volta la Parenzana, un’antica tratta oggi riconvertita in una delle pista ciclabili più famose e affascinanti d’Europa. Avrà così l'occasione di scoprire le terre che hanno dato i natali a sua nonna.

Michele vive e lavora a Venezia. I treni sono il suo lavoro e la sua passione. Ogni fine settimana ritorna nel suo paese originario, Solimbergo (PN), dove ha ancora la casa della famiglia. Qui ha deciso di realizzare il suo sogno: costruire un Parco Ferroviario.


Diego Cenetiempo — Regia
Esordisce come sceneggiatore per passare presto alla direzione di cortometraggi, documentari e video promozionali. Fra questi si possono ricordare: Italiani Sbagliati. Storia e Storie dei rimasti, Abdus Salam. The Dream of Symmetry e Far Away Is Home. La storia di Clely, Maksimovič. La storia di Bruno Pontecorvo, Io e Me Stesso, Galois. Storia di un matematico rivoluzionario. Dal 2006 è membro del Centro Ricerche e Sperimentazioni Cinematografiche e Audiovisive La Cappella Underground. Nel 2008 è socio fondatore della casa di produzione cinematografica Pilgrim Film.

Paolo Fedrigo — Sceneggiatura
Lavora al Laboratorio Regionale di Educazione (LaREA) dell’Agenzia Regionale per l’Ambiente del Friuli Venezia Giulia (ARPA FVG). Lavora nella progettazione di percorsi educativi. In particolare si occupa di progetti di educazione ambientale attraverso gli strumenti audiovisivi. Dal 2007 è il responsabile di www.mediatecambiente.it. Ha lavorato come sceneggiatore del documentario Un paese di primule e caserme del 2013. Lavora come autore per diversi mass media, in particolare la radio, occupandosi di tematiche riguardanti la sostenibilità ambientale.


Guarda il trailer